Ma tu di che segno sei (2014)

Ma tu di che segno sei (2014)

ma tu di che segno sei

Genere
Commedia
Durata
99 minuti
Regista
Neri Parenti
Uscita ITA
11 dicembre 2014

TRAMA

Lou non riesce a trovare lavoro. Un giorno assiste per caso a un incidente stradale e ha un’illuminazione: si procura una videocamera e da quel momento passa le notti correndo sui luoghi delle emergenze, per riprendere le scene più cruente e vendere il materiale ai network televisivi. La sua scalata al successo lo rende sempre più spietato finché, pur di mettere a segno uno scoop sensazionale, arriva a interferire pericolosamente con l’arresto di due assassini…

CAST

Massimo Boldi
Massimo Boldi 23 Luglio 1945 Interpreta Carlo Rabagliati
Ricky Memphis
Ricky Memphis 29 Agosto 1968 Interpreta Saturno Bolla
Luigi Proietti
Luigi Proietti 2 Novembre 1940 Interpreta Giuliano De Marchis
Vincenzo Salemme
Vincenzo Salemme 24 Luglio 1957 Interpreta Augusto Fioretti
Pio D�Antini
Pio D´Antini 25 Agosto 1983 Interpreta Piero Lo Muscio “Orion”
Amedeo Grieco
Amedeo Grieco 20 Agosto 1983 Interpreta Andrea Tricarico
TRAILER 
RECENSIONE

Carlo è un industriale ipocondriaco che ha l’esclusiva dei servizi fotografici scattati al pontefice. Quando viene convocato a Roma dal Vaticano si mette in viaggio sfidando la paura dei contagi. Saturno è un tecnico specializzato nell’installare parabole e terrorizzato dalle donne dell’ariete: peccato che la sua ragazza ideale appartenga proprio a quel segno zodiacale. Giuliano è un avvocato pronto a difendere i peggiori “zozzoni”. Ma una caduta gli farà perdere la memoria e l’istinto prevaricatore. Augusto è un maresciallo dei carabinieri gelosissimo della figlia 17enne la cui missione è allontanare dalla ragazza tutti i possibili fidanzati. Piero e Andrea, infine, sono amici foggiani che sbarcano il lunario l’uno sfornando oroscopi di fantasia, l’altro fingendosi vittima di incidenti stradali per ottenere i denari delle assicurazioni. Quando nella vita di Andrea entra la bella Monica gli imbrogli dei due amici si moltiplicano.
I fratelli Vanzina alla sceneggiatura e Neri Parenti alla regia uniscono le forze per confezionare un cinepanettone antico e asfittico. Esiste una grande differenza fra l’umorismo politically incorrect e le battute e gag più becere su donne, gay, trans, neri e cinesi: sarebbe ora che certa commedia italiana lo capisse, entrando finalmente nel Ventunesimo secolo. Anche perché di un certo umorismo greve oggi non ride (quasi) più nessuno. Spiace soprattutto vedere sprecato il talento di interpreti dagli ottimi tempi comici come Gigi Proietti, ma anche i più giovani Angelo Pintus e Amedeo Grieco, per non parlare di Ricky Memphis, che interpreta un maschilista della peggior specie con evidente disagio. Spiace anche constatare che autori di talento come i Vanzina e un regista di mestiere come Parenti sinergizzino al ribasso, creando un prodotto molto al di sotto delle loro capacità, e della possibile evoluzione del pubblico.

 

Se ti è piaciuto questo post vota il sito qui

Ultima modifica : 27/12/2014
Precedente Un natale stupefacente (2014) Successivo Bitcoin - la moneta P2P

Lascia un commento