Crea sito

PHP – Variabili GET e POST

PHP – Variabili GET e POSTPHP

PHP

In questa guida vedremo come funzionano le variabili  $_GET e $_POST , variabili che consentono di passare al server le richieste attraverso i form($_POST) o attraverso QueryString ($_GET)

 

La variabile $_GET

Con il metodo GET i dati vengono passati direttamente all’interno dell’indirizzo web (URL) della pagina, il quale si presenterà accompagnato da un punto di domanda (?) seguito dai dati organizzati in coppie nome/valore (qualora vi siano diverse coppie queste saranno legate tra loro dal simbolo &). Facciamo un esempio di utilizzo del metodo GET realizzando una semplice QueryString:

http://www.sito.com/citta.php?regione=marche&provincia=ancona

Nell’esempio qui sopra abbiamo ipotizzato di avere una pagina dinamica chiamata “citta.php” in grado di visualizzare informazioni relativamente a diverse città sulla base di due parametri (regione e provincia).

Il contenuto della pagina “citta.php” cambierà, ovviamente, ogni volta che varieranno i valori dei parametri regione e provincia.

PHP memorizza i dati passati attraverso la QueryString all’interno della variabile $_GET. Nello specifico del nostro esempio faremo così per recuperarne il valore all’interno della pagina “citta.php”:

<?php
//Recupero il valore del parametro "regione"
$regione = $_GET['regione'];

//Recupero il valore del parametro "provincia"
$provincia = $_GET['provincia'];

//Ora stampo semplicemente a video il risultato
echo "Hai scelte di visualizzare le città nella regione " . $regione . " che si trovano nella provincia di " . $provincia;
?>


Come avrete notato per recuperare i dati passati dalla QueryString ho utilizzato la variabile GET con il nome del parametro da recuperare scritto tra virgolette e parentesi quadre (ricordate che alla fine di ogni codice inoltre va messo sempre il ; altrimenti dà errore) . Da questo esempio possiamo capire che GET è un array globale e che come tale può essere richiamate da qualunque punto del nostro codice php.

La variabile $_POST

Il metodo POST viene utilizzato per inviare dati da un file php tramite i form. Facciamo un breve ripasso su come si usano i form…sono formati da due parametri essenziali, ovvero method e action , method serve per determinare come i dati verranno trasmessi al server, se metterete GET verranno trasmessi tramite QueryString , se metterete POST verranno trasmessi col metodo POST, action serve invece per determinare il file a cui verranno inviati i file, file che poi sarà anche avviato.

Esempio :

<form method="post" action="filephp.php">
Nome: <input type="text" name="nome">
<input type="submit" name="submit" value="INVIA">
</form>

Per recuperare il valore del campo “nome” all’interno della nostra applicazione PHP useremo la variabile $_POST. Ecco il codice del file “filephp.php” :

<?php
//Recupero il valore del parametro "nome"
$nome_parametro = $_POST['nome'];

//Ora stampo a video il risultato
echo "Nome : " . $nome_parametro;
?>

Anche qui come per il metodo GET per richiamare il parametro nome ho utilizzato le virgolette e le parentesi quadre.

register_globals

Attivando il “register_globals” su “php.ini” sarebbe possibile anche recuperare i dati in maniera più semplice, infatti potremmo recuperare i dati da form e querystring semplicemente utilizzando il nome del campo preceduto dal simbolo del dollaro.

Nell’esempio sarebbe stato sufficiente scrivere $nome per recuperare il valore del relativo campo del form, tuttavia per ragioni di sicurezza è bene disattivare il register_globals.

LINK INTERNI

CATEGORIA PROGRAMMAZIONE : http://blogfabiointorbida.altervista.org/category/programmazione/#

ESEGUIRE JAVASCRIPT IN PHP : http://blogfabiointorbida.altervista.org/eseguire-javascript-in-php/


Posted in PROGRAMMAZIONE and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , by with no comments yet.

ESEGUIRE JAVASCRIPT IN PHP

ESEGUIRE JAVASCRIPT IN PHP

ESEGUIRE JAVASCRIPT IN PHP

 

In questa guida vedremo com’è possibile integrare del codice javascript in un file .php , richiamando una funzione che si trova su un file .js e impareremo come avviare un file javascript in modo da avere le sue funzioni a disposizione

 

Per eseguire un codice javascript in un file php basta semplicemente utilizzare il seguente codice php :

echo script;codice javascript;/script;

ESEMPIO

echo "<script>pippo()</script>";

In questo caso viene richiamata la funzione pippo che si deve trovare su un file richiamato dal file php.

 

Codice per avviare un file javascript

script type="text/javascript" src="nomefilejavascript"></script>

ESEMPIO

Mettiamo caso che la funzione pippo sia sul file javascript pippo.js , il codice diventerà quindi :

<script type="text/javascript" src="pippo.js"></script>

In futuro troverete guide su come creare funzioni, come creare if eccetera, rimanete aggiornate e controllate, gli articoli relativi alla programmazione li trovate tutti nella categoria programmazione, per andare alla categoria programmazione cliccare qui (il link verrà aperto in una nuova finestra)

LINK INTERNI

CATEGORIA PROGRAMMAZIONE : http://blogfabiointorbida.altervista.org/category/programmazione/#

PHP-Variabili GET e POST : http://blogfabiointorbida.altervista.org/php-variabili-get-e-post/


Posted in PROGRAMMAZIONE and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , by with no comments yet.

Metin2 – Alchimia

Metin2 – Alchimia

Cos’è l’alchimia?
– E’ un sistema di raffinamento che permette di potenziare al massimo il proprio personaggio. E’ possibile sviluppare l’alchimia solo una volta raggiunto il livello 30.

Quando è stata implementata?
– E’ diventata utile e fattibile con l’aggiornamento del 07/10/2014

Perchè?
– Se vi state chiedendo il ”perchè farla”, fate conto che i bonus dati dall’alchimia sono praticamente un secondo equip, se non di più…Giusto per fare un esempio…Con una perfetta alchimia si aumentano più di 5000hp – danni del 18% – danni subiti ridotti del 18%, senza contare tutto il resto…
Qui sotto potete trovare un breve riassunto del tutto

metin2-alchimia-1

 

Dove?
– L’ NPC adibito all’alchimia prende il nome di ”Alchimista”, ed è disponibile in tutti i primi regni del proprio villaggio.

Da dove cominciare?
– Al 30 si attiverà automaticamente la quest ”scheggie di pietra del drago”. Inizierete poi a droppare scheggie di pietra del drago durante le vostre scampagnate dai mostri presenti in gioco. Ogni scheggia ha una durata di 24 ore, al termine del quale se non viene utilizzata scomparirà.
Una volta raccolte 10 scheggie recatevi dall’alchimista… ne spiegherà il funzionamento e vi consegnerà il vostro primo cor draconis!

Cos’è un cor draconis?
– Un cor draconis è l’involucro di una pietra del drago. Cliccandoci sopra si trasformerà in una pietra del drago grezza specifica, che si posizionerà nel primo slot vuoto adibito a contenerla, nell’inventario delle pietre del drago. L’inventario in questione è consultabile cliccando sul pulsante verde presente sopra al magazzino “item shop” in inventario.

Come si ottengono i cor draconis?
– I cor son disponibili in item shop al costo di 10DR l’uno o tramite la quest giornaliera dell’alchimista. Ogni giorno il pg può effettuare la quest, fino ad ottenere un massimo di 3 cor draconis. Quando la quest termina non verranno più droppate scheggie!
I cor draconis non si possono commerciare. L’unico passaggio fattibile è passarli da un pg dell’account ad un altro tramite il magazzino.

Quali tipologie esistono?
– Le tipologie sono 6. Diamante, rubino , giada , granato, zaffiro ed onice. Tutte le informazioni sono intabellate nella fantastica Wiki.it.(trovate il link in fondo)

Ma sto cor draconis non mi sembra nulla di che…
– Per poter sfruttare appieno il potere dell’alchimia è necessario migliorarla come tutte le cose. E’ possibile farlo in base a 3 fattori: classe, chiarezza e livello.
Classe: migliorandola si migliora la pietra in se e le sue caratteristiche. Per fare un paragone metiniano -> è come passare da una spada ad un’altra del livello successivo (”spada” lv 0 -> ”spada lunga” lv 5). Le classi disponibili sono ”grezza” – ”tagliata” – ”rara” – ”antica” – ”leggendaria”
Chiarezza: La pietra viene ”lavorata”, per ottenerne la miglior combinazione di poteri (es .girare un item fino a trovare la giusta combinazione).Le chiarezza diponibili sono ”opaco” – ”chiaro” – ”limpido” – ”eccellente” – ”brillante”
Livello: migliora la forza della pietra (es. spada +0 -> spada +9). Il livello massimo raggiungibile dipende dalla classe e dalla chiarezza della pietra.
I raffinamenti possono essere effettuati esclusivamente dall’alchimista. Le procedure sono molto intuitive, non ci si può sbagliare!

Cos’è il ”chicco di drago”?
– Il chicco di drago è un item necessario al miglioramento delle pietre del drago per livello. E’ possibile trovarlo in 3 diversi colori. Il più comune è quello verde. Si trova in item shop al costo di 19DR, o dai metin. Per ogni altra info http://wiki.metin2.it/index.php/Chicco_Di_Drago_Verde.

In che ordine migliorarla?
– L’ordine di miglioramento praticamente obbligatorio è: classe -> chiarezza -> livello.
Questo perchè:
* se uppassi prima la chiarezza, una volta arrivato a migliorare la classe otterrei una pietra della classe successiva chiarezza ”opaca”
* se uppassi prima il livello, una volta arrivato a migliorare la classe/chiarezza otterrei una pietra della classe/chiarezza ”+0”.

Non mi fa uppare!
– Se non fa uppare significa che c’è qualcosa di sbagliato:
Per gli upp in classe e chiarezza è necessario fornire all’alchimista 2 pietre, avente stessa tipologia.
E’ possibile uppare la classe fornendo all’alchimista 2 pietre della stessa classe, anche se chiarezza diversa e livello diverso.
Non è possibile uppare in chiarezza se le pietre hanno classe o chiarezza diversa
Per il livello è necessario fornire all’alchimista la pietra dal uppare ed un ”chicco di drago”

Come equipaggiare una pietra:
– Una volta ottenuta la tanto desiderata pietra del drago, per utilizzarla è sufficiente equipaggiarla nell’apposito inventario(ci arrivate tramite l’esagono verde sopra il maga item shop in inventario).
Avrete a disposizione 2 inventari da usare come meglio preferite…Qui sotto un immagine!

metin2-alchimia-2

Fate click con il tasto destro del mouse sulla pietra da equipaggiare. Vi verrà notificato un pop-up che vi avverte: “una volta equipaggiata una pietra sarà difficile rimuoverla, vuoi continuare comunque?”.
Questo significa che una volta equipaggiata, sarà possibile rimuoverla a vostro rischio e pericolo. Infatti nel processo di rimozione la pietra tanto sudata potrebbe rompersi, e vi verrà consegnata al suo posto una scheggia di pietra del drago.

Nota personale: su 11 estrazioni ne ho fallite 10! Direi che la % di fallimento è elevatissima.

E’ possibile aumentare le probabilità di successo di estrazione tramite le tenaglie del dragohttp://wiki.metin2.it/index.php/Tenaglie_del_Drago.Le trovate nel negozio dell’alchimista!

Ma i bonus non mi arrivano…
– Per poter usufruire dei bonus dovrete attivare l’inventario. Per fare ciò è sufficiente cliccare sul tasto ”Attiva” in fondo all’inventario. Per terminarne l’utilizzo basta ricliccarci!

Oddio! Sta finendo la durata delle pietre!
– Non temete. Le pietre hanno una durata potenzialmente infinita! Infatti è possibile creare elisir del tempo per allungarne la durata.
Aprendo il negozio dell’alchimista potrete trovare oltre alle tenaglie descritte sopra le “tenaglie del tempo”. Trascinando le tenaglie sopra una pietra non equipaggiata, vi sarà fornito un elisir della durata di 24 ore. Trascinando l’elisir sopra una pietra del drago equipaggiata, essa aumenterà la durata della stessa in percentuale ad una durata di 24 ore.
Il processo di creazione dell’elisir può fallire.
L’elisir può essere utilizzato anche su una pietra scaduta.
Esempio: abbiamo una diamante leggendario con 12 ore e 0 minuti rimasti.
Trasciniamo le tenaglie su una pietra di giada grezza. Fortunatamente otteniamo il nostro elisir, che ci fornisce percentuale del 30%. Trasciniamo l’elisir sul nostro diamante leggendario, che aumenterà la durata del 30% di 24 ore (7 ore e 12 minuti), passando così ad avere 19 ore e 12 minuti rimanenti!

Alcune note sull’upp
– Tutti gli upp possono fallire!
– Fallendo un upp per classe si ottiene una pietra avente stessa classe e bonus random.
– Fallendo un upp per chiarezza si ottiene un pietra avente chiarezza di quelle appena fallite (se tento il passaggio da “brillante” ad “eccellente” e fallisco, otterrò una pietra “brillante”)
– Fallendo un upp per livello il livello può rimanere invariato o scendere di 1. I bonus presenti comunque rimarranno (ovviamente variano in base al livello, quindi possono regredire di percentuale)

Ultime note
– Le pietre del drago diventano commerciabili solo una volta raggiunto la classe ”antica”. Per ottimizzare la velocità dell’alchimia, è consigliabile svolgere la quest giornaliera con più personaggi su ogni account. In questo modo è possibile passare i cor draconis tramite magazzino, ed aprirli tutti con lo stesso personaggio. E’ facile notare che se anzichè fare 3 cor al giorno se ne fanno 6, il tempo per ottenere un alchimia decente si dimezza!
– I bonus extra ottenibili dalle pietre sono random, sia come numero che come qualità. Variano ad ogni upp di classe o chiarezza!
– Dopo la prima volta, le schegge (a pacchi di 10) si accumuleranno in un cor draconis in maniera automatica!

Link molto utile:http://wiki.metin2.it/index.php/Alchimia…ietra_del_Drago
E’ possibile trovare nella pagina anche i 6 link corrispondenti alle varie tipologie di pietra del drago

Per ottimizzare al massimo la rapidità nello svolgimento senza usare l’item shop, ecco alcuni piccoli consigli.
– cercate di essere costanti. Ogni giorno fate più cor draconis possibili!
– cercate di creare cor draconis con più pg per account! In questo modo potrete passarli tramite magazzino ed aprirli con un solo pg. (12 cor draconis per account contro i 3 di un pg)
– cercate di non limitarvi ad un account. Arrivati alla classe ”antico” infatti, le pietre diventano commerciabili. Oltre ad essere una potenziale fonte di guadagno, potrete spostarle tutte su un unico pg e tentare raffinamenti successivi.
– Le schegge si accumulano da sole arrivate a 10, per cui, se volete creare cor con più pg, spostatele su un altro, così da non terminare la quest sul personaggio che le droppa.

Piccole curiosità
– Il nome dalle schegge non sparisce MAI. Sparisce solo quando sparisce la scheggia.
– Se passate tramite commercia, le schegge non si accumulano, neanche su un pg con quest attiva. Per accumularle è necessario buttarne a terra 1 e raccoglierla.
– Se vi trovate in torre e crashate lasciando dentro decine di schegge, non temete. Se riloggate nello stesso ch, e un compagno in gruppo con voi le raccoglie, vi arrivano comunque in inventario!

Luoghi consigliati per droppare
Qui la guida sarà un po scarna, dato che mi posso basare al momento solo sulle mie esperienze…(fra parentesi altri drop utili)

Scalando con un pg al 61 equipaggiato di guanto, mi cadono in media 80-90 schegge a scalata.(possibilità di droppare pda – libri – ricordi – upp dal fabbro)

Inoltre so che ottimi luoghi sono(anche se non ho fatto i conti di quante se ne droppino)
Torre al primo piano, con un pg 40-55 (ricordi del demone – medicine+ dal durezza)
Catacombe al 75 (tanti yang)
Scimmie esperte al 55 o inferiore (medaglie equi – possibilità di droppare pda – erbe scimmie)

Spero che questa guida sia utile.
Se avete consigli/critiche/aggiustamenti/inesattezze/integrazioni da segnalare potete commentare qui sotto, ma andateci piano eh?!

DIAMANTE

metin2-alchimia-diamante

RUBINO

metin2-alchimia-rubino

ZAFFIRO

metin2-alchimia-zaffiro

GIADA

metin2-alchimia-giada

ONICE

metin2-alchimia-onice

GRANATO

metin2-alchimia-granato

 

Se ti è piaciuto questo post vota il sito qui

Ultima modifica : 27/12/2014

Posted in GIOCHI, Metin2, PC, TUTORIAL and tagged , , , , , , , , , , , , by with 2 comments.
Vai alla barra degli strumenti